Musei

Musei

Museo della Civiltà Montanara
Il Castello di Sestola è la suggestiva cornice del Museo della Civiltà Montanara. Al suo interno, nelle sale un tempo adibite a scuderie e archivio, sono raccolti al momento 1500 pezzi. Ideato dal Comune di Sestola che ha cominciato a raccogliere materiale nel 1984, il museo ha aperto le prime stanze al pubblico un paio di anni più tardi nel 1986. Da allora è in continuo allestimento: vengono raccolti materiali soprattutto grazie a donazioni, concessioni e prestiti.
All’interno sono state ricreate le botteghe artigiane che un tempo si potevano trovare nella zona montana del Cimone. In particolare sono ormai complete le botteghe del ciabattino, del falegname e del fabbro. A queste si aggiungono le riproduzioni della cucina, della camera da letto, della stalla, della sala del telaio e del cucito.
Allo stesso modo sono state esposte anche testimonianze dei progressi turistici del territorio. E’ possibile ammirare infatti vecchi sci, racchette da neve, slitte, bob e alcuni materiali alberghieri.
Periodo d’apertura: Domenica e festivi 10.00-12.00 e 15.00-18.0. Da Novembre a Febbraio Domenica e festivi 10.00-12.00 e 14.00-17.00. Orario estivo (Luglio-Agosto) tutti i giorni 10.00-12.00 e 16.00-19.00.

Museo degli Strumenti Musicali Meccanici
Inaugurato a Sestola nel 1995 raccoglie 120 pezzi della collezione Eduard Thoenes. Gli strumenti musicali meccanici hanno la caratteristica di poter eseguire una melodia precedentemente registrata o scritta su appositi supporti senza l’intervento dell’uomo. Gli strumenti esposti testimoniano l’evoluzione della tecnica musicale dal 1600 a oggi. Interessante è il fatto che i turisti possono effettivamente ascoltare il suono prodotto da tali strumenti poiché più della metà dei pezzi è pienamente funzionante.
Periodo d’apertura: Domenica e festivi infrasettimanali 10.00-12.00 e 15.00-18.00. Da Novembre a Febbraio Domenica e festivi infrasettimanali 10.00-12.00 e 14.00-17.00. Orario estivo (Luglio-Agosto) tutti i giorni 10.00-12.00 e 16.00-19.00.

Parco-Museo della Scultura su Pietra
Nel centro storico di Fanano e nelle frazioni limitrofe si possono ammirare sculture di arte contemporanea realizzate nel comune dal 1983 ad oggi da artisti di tutto il mondo in occasione del Simposio di Scultura su Pietra. Si contano ad oggi 234 opere ammirabili gratuitamente. Per piccoli gruppi è possibile anche organizzare visite guidate.

Museo delle Mummie di Roccapelago
Tra Ottobre 2009 e Marzo 2011 in occasione del restauro della Chiesa Parrocchiale della Conversione di S. Paolo di Roccapelago (nel comune di Pievepelago) è stata ritrovata una cripta al di sotto della chiesa. Al suo interno sono stati scoperti i resti di una sepoltura di massa di circa 281 persone tra uomini, donne e bambini. Si tratta probabilmente degli abitanti dell’intero antico paesino. Tra questi, 60 corpi hanno subito uno spontaneo processo di mummificazione.
Con l’intervento di archeologi e antropologi è stato possibile recuperarli e studiarli. Oggi la cripta può essere visitata con una guida. Il museo ha aperto già nella passata stagione estiva e vista la notevole affluenza di pubblico sarà inaugurato ufficialmente a breve nella primavera del 2015.